Crea sito

Come rimuovere correttamente una Pen Drive

 

L e Pen Drive, o comunemente detta “chiavette USB” o “Pennina“, è sempre più uno strumento essenziale nella vita quotidiana e rappresentano ormai una comodità irrinunciabile. Basta pensare alla semplicità di poter avere sempre a portata di mano i documenti che ci servono, sia essi personali odi lavoro, per non parlare poi di musica, immagini, programmi e filmati che possiamo avere sempre a nostra disposizione.

Negli anni la tecnologia delle chiavette USB si è molto evoluta e siamo passati rapidamente dal parlare di Megabyte o Gigabyte a nominare persino i Terabyte. Ad oggi infatti, sono già ampiamente diffuse Pen Drive di 1 o 2 Terabyte a prezzi certamente elevati ma anche raggiungibili.

Con l’aumentare dei dispositivi elettronici, in casa e a lavoro, ma anche in ambienti come macchine, stampanti fotografiche e cosi via, l’impiego di questi utilissimi strumenti è nettamente incrementato e spesso ci ritroviamo ad avere svariate Pen Drive in casa ed in certi casi addirittura a dipendere da esse.

Affidare la nostra vita, o meglio le nostre informazioni ad una Pen Drive, non è però sempre la cosa più furba da fare.
L’errore più grave ma purtroppo anche più comune che possiamo commettere è infatti quello di salvare i nostri dati direttamente su chiavetta e magari non farne altre copie.
Di per se già pericoloso; data la ridotta dimensione che oggi hanno e quindi la facilità con cui si possono perdere. A questo va aggiunto il notevole rischio di poter danneggiare il contenuto se non la rimuoviamo correttamente.

La rimozione da un dispositivo è infatti uno dei momenti più delicati e problematici per una Pen Drive, ed è quindi fondamentale attenersi alla corretta procedura per evitare eventuali danni.

Rimozione di una Pen Drive

Partiamo col dire che una Pen Drive andrebbe rimossa solo quando non alimentata o disattivata e mentre per alcuni dispositivi come i tablet, esiste una funzione di disattivazione automatico, per altri è necessario dare il comando manualmente o rimuovere a dispositivo spento.

Rimozione da dispositivo spento

E’ il caso più semplice di rimozione. Quando i dispositivi, qualunque essi siano, sono spenti, è infatti possibile rimuovere le chiavette in assoluta tranquillità.
Se non siete certi che il dispositivo disabiliti automaticamente la chiavetta o non sapete come farlo manualmente, vi suggerisco di ricorrere a questo stratagemma e spegnere quindi il dispositivo.

Rimozione da Tablet

I tablet hanno normalmente un sistema di attivazione e disattivazione automatica delle chiavette che entra in funzione quando non vengono consultate per un certo lasso di tempo.
Se dotata, potrete accorgervi della disattivazione dallo spegnimento della spia di controllo.

Rimozione da PC

La rimozione da PC è indubbiamente la più comune ed anche la più delicata e vi sono più modi di effettuarla.

Se adoperate Windows 10 per esempio potete seguire questa procedura:

  • Cercate in basso a destra l’icona di una Pen Drive con un segno di spunta.pen drive disabilita
  • Cliccate con il tasto sinistro.
  • Dall’elenco che vi appare cliccate su espelli alla voce del dispositivo che i interessa rimuovere.
  • A questo punto riceverete una notifica che vi avvisa che potete rimuovere il dispositivo.

Per altri sistemi operativi l proceduta è del tutto simile. E’ sufficiente individuare l’icona della chiavetta.

Sempre per gli utenti Windows, è possibile effettuare la disabilitazione anche da esplora file o esplora risorse.

  • Aprite esplora risorse ed individuate il dispositivo interessato.
  • Cliccateci sopra con il tasto destro
  • Cliccate quindi sulla voce espelli.

ATTENZIONE!!! Rimuovere la Pen Drive senza prima averla disattivata può causare perdita o danneggiamento dei dati e in alcuni casi la rottura del dispositivo.

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

ilwebgratis

Comments are closed.

Il nuovo USB 3.0 è compatibile con l’USB 2.0?

connettore usb tipo A
 

  Nella vita quotidiana, le porte USB sono sempre più onnipresenti e ci permettono di interfacciare dispositivi elettronici e ricaricare […]

Come richiedere un pagamento su AlterVista

 

  AlterVista è una piattaforma hosting, che permette ai propri utenti di guadagnare pubblicando banner pubblicitari all’interno del proprio sito. […]

Che cos’è Arduino, e come funziona?

arduino logo
 

  Arduino è una piattaforma low-cost che mette a disposizione una scheda hardware programmabile, ed un software, pensato come strumento di […]

Associare una carta al conto PayPal

paypal
 

  Se vi siete appena registrati su PayPal, la prima cosa da fare per poter iniziare gli acquisti, è fornire […]

Impostare in muto le pubblicità su chrome

 

  Quanto sarebbe bello avvolte premere un tasto e mettere l’opzione muto a tutto il mondo… Fortunatamente, almeno quando parliamo […]

Osserva il mondo da casa tua con le migliori webcam live

LIVE WEBCAM
 

    A chi non piacerebbe, ogni tanto, abbandonare la monotonia quotidiana? Fare i bagagli e partire per qualche favolosa […]