Crea sito

Utilizzare lo smartphone come localizzatore GPS

 

In un mondo sempre più veloce e tecnologico, può capitare di dover conoscere l’esatta posizione di un prodotto, un veicolo o di una persona e doverli quindi dotare di un localizzatore GPS.

Purtroppo peró, anche se oggi i costi di tali strumentazioni sono estremamente contenuti, non tutte le imprese possono permettersi un investimento iniziale o successivo di questo tipo. La maggior parte dei dispositivi a basso costo infatti, oltre alle spese di acquisto, necessitano anche di una SIM, dotata di accesso ad internet, per poter inviare i dati di localizzazione, con conseguenti spese si traffico dati o abbonamento internet.

Fortunatamente peró, la grande versatilitá degli smartphone di ultima generazione ci viene in soccorso…

Abbiamo già visto in un nostro precedente articolo (come “Localizzare il vostro smartphone“) che è possibile localizzare, in qualunque momento (ovviamente se raggiungibile dalla rete GSM e GPS), un dispositivo Android associato al vostro account Google.

Un qualunque dispositivo Android dotato di connessione internet può quindi fungere da localizzatore GPS.

Per alcuni, questa potrebbe non essere una soluzione soddisfacente poiché richiede l’acquisto di smartphone, ma per imprese che gestiscono ritiri o consegne di merci, è spesso di prassi dotare i propri dipendenti di un telefono aziendale, così da poterli contattare in qualunque momento e permettergli di coordinare consegne e ritiri.

Sfruttando quindi un unico dispositivo e semplicemente associando, tutti gli smartphone in dotazione, ad un unico account google appartenente alla società, é possibile implementare la funzione di localizzatore.

 

Associare e visualizzare i dispositivi

  • Per prima cosa è necessario associare tutti gli smartphone o tablet all’account Google dell’impresa e potrete farlo direttamente dalle impostazione del dispositivo.
  • Per visualizzare i dispositivi
    1. Recatevi sulla Home Gestione dispositivi Android.
    2. Reimmettete i dati di accesso se vengono nuovamente richiesti.
    3. Adesso potrete selezionare nel menu in alto a sinistra uno dei dispositivi dall’elenco (potrete rinominare in qualunque momento di dispositivi per una migliore identificazione).prompt comandi localizzazione
    4. Se non riuscirete a localizzare immediatamente un dispositivo, tenete aperta la finestra e non appena sarà raggiungibile vi verrà fornita la posizione direttamente sulla mappa.

La precisione con cui verrà localizzato il dispositivo dipenda da vari fattori, tra cui la ricezione GPS e la zona in cui si trova. In assenza di copertura GPS ma in presenza di copertura internet, vi verrà comunque fornita una posizione indicativa ad ampio raggio determinata dal ripetitore a cui si è collegato il dispositivo.

ATTENZIONE!!! Ogni qualvolta localizzerete un dispositivo, quest’ultimo notificherà l’avvenuta localizzazione. Si consiglia inoltre di sfruttare questa funzione solo con debito consenso e nel pieno rispetto della privacy.

(Immagine gentilmente concessa da Ventrilock a freedigitalphotos.net)

ilwebgratis

ilwebgratis

Il tuo tecnico a portata di click...